Marsiglia è una città dinamica, multietnica e piena di folclore. Dopo averne respirato l’essenza, visitato i simboli, tra i quali la Corniche e il Porto Vecchio, magari grazie alle nostre escursioni, ci si può spingere a scoprire le bellezze naturali della Provenza e alcuni villaggi indimenticabili. Ecco i nostri consigli per un viaggio pieno di colore.
La città dei Papi, la via della lavanda, la casa di Nostradamus, gli scorci dei pittori: i tesori della Provenza sono tutti da scoprire.

Aix En Provence

Con l’avvicinarsi della bella stagione la Provenza si trasforma in un’esplosione di colore lilla. Oltre all’abbraccio profumato dei campi di lavanda, potrete perdervi in Aix En Provence, cittadina semplice e d’impatto. Perché non dedicarsi un’escursione lunga e rilassante scoprendo Corso Mirabeau, tra caffè, palazzi nobiliari e angoli indimenticabili? Per gli amanti delle curiosità, ad Aix En Provence nacque e visse Cezanne e c’è ancora l’Atelier dove il pittore creò. Vi muoverete negli angoli della città come all’interno di una tela da colorare.

Avignone

Per gli appassionati di storia e di eventi Avignone è una tappa da non perdere: la città è diventata famosa per essere stata la sede del Papato dal 1309 al 1377. Il simbolo è ovviamente il Palazzo dei Papi, costruito in soli 20 anni e Patrimonio Unesco dal 1995. È stato realizzato in due fasi: a nord, il Palais Vieux, più austero, costruito da Benedetto XII; a sud, il Palais Neuf, voluto dal suo successore, Clemente VI. All’interno del palazzo sono presenti centinaia di opere di arte italiana del 1300-1400.

Arles

Arles è una città che sa conquistare tutti, in bilico tra il suo passato glorioso e il suo presente dinamico.  Anticamente fu capitale romana e poi importante centro culturale nel Medioevo. Oltre a una storia importante e ricca di simboli (il Teatro Romano, l’Arena e il Foro Romano), anche le bellezze naturali e i colori vi conquisteranno. Il pittore Van Gogh fu colpito dal fascino della cittadina, dai suoi tagli di luce, dai suoi scorci e qui dipinse oltre 300 quadri.

Saint Remy

Passeggiare a Saint Remy piacerà soprattutto ai più piccoli: questa cittadina è la patria dei maestri cioccolatai. Al menù si può aggiungere un tocco di mistero: qui nacque un Nostradamus, astrologo, farmacista e scrittore. Rilassatevi nella città vecchia, camminando fra le botteghe, le vie ombrose e le piazzette.  E alla fine respirate un po’ d’arte: l’estro di Van Gogh qui realizzò un centinaio di opere tra disegni e dipinti.

Tagli di luce incantevoli, profumi delicati, cioccolato e un passato da apprezzare e che parla attraverso i monumenti: la Provenza può essere una delle sorprese migliori lungo il viaggio alla scoperta del Mediterraneo. Noi vi aspettiamo e siamo pronti a scrivere una nuova storia in un’atmosfera da favola.