Pappagalli variopinti, delfini, fenicotteri, cavalli e pinguini: il nostro prossimo viaggio ci vedrà spettatori di una fauna colorata e a volte chiassosa, ma sempre affascinante. Partiremo dalla Spagna e faremo una visita alla Camargue, in Francia per poi fermarci a scoprire dei piccoli tesori della Grecia e della Corsica. Il nostro “safari” è pronto a partire.
I pinguini di Tenerife, i cavalli bianchi della Camargue, le farfalle di Rodi: lo spettacolo è servito.

Tenerife

Il nostro viaggio “rumoroso” inizia dai pappagalli. Siamo al Loro Parque, nella città di Puerto de la Cruz a Tenerife. Qui troverete di sicuro il vostro animale preferito. Il parco ospita circa 800 specie di pappagalli, ma non solo. C’è una delle sezioni più grandi al mondo dedicata ai pinguini. La sala Antartide dove vivono è formata da una penisola, circondata da acqua e da neve. Durante il vostro soggiorno incrocerete anche gorilla, scimpanzé, leoni marini, coccodrilli, cavallucci marini, delfini e squali.

Camargue

La seconda tappa è la Camargue, zona del Sud della Francia unica, con la sua natura selvaggia e ricca di animali. Le sue paludi sono ideali per diverse specie di volatili stanziali e migratori. I protagonisti assoluti sono, però, i fenicotteri rosa. Ogni anno sono 10 mila le coppie che arrivano a nidificare. Non sono le uniche star, però, a richiamare l’attenzione: qui ci sono anche i cavalli bianchi (“camargue”), veri e propri simboli con una storia che parte dai tempi di Giulio Cesare.

Rodi

Il volo della fantasia ci fa atterrare a Rodi, tra le isole più belle della Grecia. Uno dei suoi simboli è sicuramente la Valle delle farfalle, un parco davvero speciale. Tra ruscelli, alberi, cascate e uno scenario incantato, si può assistere a uno spettacolo meraviglioso. Tra luglio e agosto appaiono milioni di farfalle colorate, attratte da una particolare resina. Per tutto l’anno le vedrete svolazzare e sarete conquistati dalle sfumature della natura.

Corsica

Ci troviamo ora catapultati su un’altra isola. Siamo in Corsica e ci dirigiamo a pochi chilometri da Ajaccio, nel meraviglioso Parco delle Tartarughe, a Cupulatta. Una riserva di due ettari che entusiasmerà soprattutto i più piccoli per tutte le informazioni e le curiosità che si potranno avere su questi animali. Qui incontrerete, tra gli altri, la testuggine di Hermann, una specie in via d’estinzione, le tartarughe leopardo giganti d’Etiopia ed esemplari di grande taglia provenienti dalle Seychelles e da tanti altri posti esotici.

Stupore, fascino e curiosità sono stati gli elementi alla base di questo viaggio attraverso la fauna del Mediterraneo. Portateli sempre con voi e siate pronti per le prossime avventure che faremo insieme.