EXPERIENCE- ALLA SCOPERTA DELL'ISOLA DI PIANOSA

  • Porto

    Portoferraio

  • Livello di difficoltà

    Facile

  • Tipologia

    Giro turistico, Percorso naturalistico, Balneare, Pasto incluso

  • Prezzo

    Adulti

    EUR125.0

  • Durata ore

    8.5

  • Codice escursione

    001T

Descrizione

Un'esperienza unica e indimenticabile sulla suggestiva isola di Pianosa, nota anche come Isola del Diavolo in quanto sede, fino a pochi anni fa, di un carcere di massima sicurezza, collegata da un unico traghetto giornaliero da Marina di Campo e riservata a un numero molto limitato di turisti.



Cosa vediamo
  • Isola di Pianosa
  • Carcere e Forte Teglia
  • Bagni di Agrippa Postumo
  • Pranzo
  • Cala Giovanna


Cosa facciamo
  • L'escursione ci conduce alla scoperta di una delle isole più suggestive dell'intero Arcipelago toscano: Pianosa, un tempo sede di un carcere di massima sicurezza, trasformato in tempi recenti in un bellissimo parco nazionale.
  • Dopo tanti anni di solitudine e isolamento, e dopo la chiusura del famoso penitenziario, l'Isola di Pianosa ha aperto le sue porte a un numero molto ristretto di visitatori. Le aree accessibili sono ancora piuttosto limitate e includono le zone attorno al porto e al comune, tutte visitabili esclusivamente con l'ausilio di una guida professionista.
  • Ad accoglierci troviamo lo stile inusuale del porto di Pianosa. La sua elegante struttura architettonica, che ancora oggi affascina i visitatori, si deve al Cav. Ponticelli, secondo direttore del carcere per oltre vent'anni. Altrettanto suggestivo è ilForte Teglia, un complesso fortificato fatto costruire da Napoleone Bonaparte sempre su progetto del Ponticelli.
  • Una passeggiata lungo la spiaggia ci conduce nella parte posteriore delle rovine dei Bagni di Agrippa Postumo, una villa romana parzialmente conservata in cui il nipote di Augusto fu esiliato e poi giustiziato, per permettere a Tiberio di prendere il potere.
  • Come per ogni tesoro nascosto, l'accesso a Pianosa è tutt'altro che semplice: da Portoferraio ci rechiamo a Marina di Campo, il punto di partenza del traghetto che quotidianamente consente ai turisti di raggiungere l'isola.
  • Pranziamo presso l'unico bar/ristorante self-service dell'isola e abbiamo poi un po' di tempo libero per nuotare nelle acque cristalline davanti alla spiaggia di Cala Giovanna, una delle più belle dell'isola e unico luogo dove sia permessa la balneazione.
  • Al termine della giornata il traghetto ci riporta a Marina di Campo dove ci attende il pullman per rientrare a Portoferraio.

Cosa c'è da sapere
  • I posti a disposizione sono limitati, si raccomanda pertanto di prenotare per tempo.
  • Si raccomanda di indossare scarpe comode.