LE ISOLE EGADI: FAVIGNANA

  • Porto

    Trapani

  • Livello di difficoltà

    Facile

  • Tipologia

    Giro turistico, Degustazione

  • Prezzo

    Adulti

    EUR80.0

  • Durata ore

    4.0

  • Codice escursione

    0020

Descrizione

Un'escursione alla scoperta di un'isola magica tutta da esplorare, con le sue acque cristalline e la sua ricca e affascinante storia, coronata da una degustazione di prodotti tipici.



Cosa vediamo
  • Le Isole Egadi
  • Isola di Favignana: Villa Florio, Museo della tonnara
  • Degustazione di prodotti tipici
  • Centro cittadino di Favignana


Cosa facciamo
  • Partiamo in aliscafo dal porto di Trapani per raggiungere Favignana, nota come l'"isola farfalla" per la sua caratteristica forma. Già conosciuta dai Fenici come Katria, dai latini come Egati e dai greci come Aegusa, l'isola è stata teatro della battaglia navale che vide l'esercito romano sbaragliare la flotta cartaginese nel 241 a.C..
  • Il nostro viaggio nella maggiore delle isole Egadi inizia prima di raggiungerne la costa: avvicinandoci dal mare al porto della città principale ammiriamo il paesaggio mozzafiato offerto sul lato occidentale dal castello di Santa Caterina, arroccato sulla cima dell'omonimo monte (314 m), e sul versante meridionale dal castello di San Giacomo, di origine normanna.
  • A pochi passi dal porto possiamo osservare da vicino la palazzina neogotica di villa Florio e la vecchia tonnara, due simboli di Favignana: nel 1874, dopo essere appartenuta per secoli a una famiglia genovese, Favignana fu infatti acquistata dalla famiglia di imprenditori siciliani Florio, che con il commercio dei tonni garantì un grande successo all'isola, nota anche come “l'isola dei Florio”. Quando la famiglia Florio finì in bancarotta, la tonnara attraversò delle fasi altalenanti, fino a chiudere negli anni Settanta. Passata nelle mani della Regione Sicilia, venne ristrutturata per ospitare l'attuale museo.
  • Visitiamo dunque il museo, uno straordinario esempio di architettura industriale, con grandi archi e soffitti altissimi, tanto da somigliare a un'antica cattedrale. L'intero complesso copre una superficie totale di oltre 32 mila metri quadrati e tutti gli edifici sono costruiti in tufo vulcanico. Aperto al pubblico dal 2009, il museo custodisce antichi oggetti legati al commercio dei tonni e riporta in vita il passato glorioso dell'isola attraverso suoni, immagini, filmati e innovative installazioni multimediali. Oltre ad ospitare numerosi reperti ritrovati sulle isole Egadi, come diversi tipi di anfore e la “fiasca del pellegrino”, il museo dedica anche una sezione alla famiglia Florio, dove due installazioni multimediali olografiche mostrano cosa accadeva nella camera della morte, riproducono filmati storici e proiettano una serie di fotografie d'epoca.
  • Dopo la visita al museo, ci rechiamo in un ristorante locale per una degustazione di prodotti tipici (assaggi di arancini misti, bruschette al tonno e vino del posto).
  • Ritemprati nel corpo e nella mente, andiamo ad esplorare la cittadina. Gli abitanti di Favignana ci accolgono con calore in questo piccolo angolo di allegria e autenticità, nel quale il visitatore è circondato da una dimensione intima e umana: nelle piazze principali del centro cittadino, chiuso al traffico, gli anziani trascorrono le giornate in compagnia davanti ai caffè e i bambini scorrazzano allegramente in sella alle loro biciclette.

Cosa c'è da sapere
  • I posti a disposizione sono limitati, si raccomanda pertanto di prenotare per tempo.