VISITA DI BONIFACIO E GIRO DELLA COSTA IN BARCA

  • Porto

    Propriano

  • Livello di difficoltà

    Moderata

  • Tipologia

    Giro turistico, Culturale, Pasto non incluso

  • Prezzo

    Adulti

    EUR95.0

  • Durata ore

    7.0

  • Codice escursione

    00FF

Descrizione

Un'escursione da non perdere per scoprire la principale attrazione della Corsica, la straordinaria città di Bonifacio, con il suo borgo medievale arroccato e il porticciolo turistico, ma anche le sue abbaglianti scogliere bianche che si affacciano su un mare incontaminato.



Cosa vediamo
  • Cala di Roccapina: leone in granito e Torre Genovese
  • Bonifacio: rovine di tre mulini e Chiesa di Saint-Dominique
  • Vecchia cittadella, Cappella di San Giovanni Battista e Chiesa di Santa Maria Maggiore
  • Piazza del mercato e veduta delle scogliere
  • Giro in barca lungo la costa
  • Grotta di Sdragonato


Cosa facciamo
  • Lasciamo Propriano in pullman e ci dirigiamo verso sud, attraversando un paesaggio fatto di aride colline che si stagliano sullo sfondo azzurro del mare. Prima di raggiungere Bonifacio, situata all'estremità meridionale dell'isola, ci fermiamo lungo il percorso nei pressi della cala di Roccapina, da dove possiamo ammirare le meravigliose vedute del cosiddetto “leone in granito” che fa da guardia alla Torre Genovese.
  • Raggiungiamo quindi Bonifacio, la vera punta di diamante di questa zona, situata nella parte alta di una stretta penisola caratterizzata da un'abbagliante pietra calcarea bianca: una città come nessun'altra su quest'isola.
  • Saliamo quindi a bordo di un trenino per un percorso panoramico lungo il quale avvistiamo le rovine di tre mulini e la chiesa di Saint-Dominique, costruita tra il 1270 e il 1343 per volontà dei Domenicani e il cui campanile, di forma quadrata alla base, salendo presenta una sezione ottagonale e termina in una cuspide merlata. Durante il nostro tragitto possiamo ammirare anche scorci mozzafiato della vicina Sardegna.
  • Proseguiamo quindi a piedi la nostra visita di Bonifacio, partendo dalla vecchia cittadella, dove troviamo la cappella di San Giovanni Battista e l'incantevole chiesa di Santa Maria Maggiore, con il suo campanile risalente al XIV secolo.
  • Continuiamo il nostro giro nella pittoresca città vecchia, arrivando quindi alla piazza del mercato, dove saremo ricompensati dalla veduta mozzafiato delle scogliere calcaree alte 70 metri. Se ne abbiamo voglia, possiamo scendere i 100 scalini che conducono alla marina, oppure, in alternativa, decidere di raggiungere la stessa destinazione a bordo del trenino.
  • La nostra escursione continua con il giro in barca della costa di Bonifacio, durante il quale andiamo a visitare le grotte modellate dal mare e accessibili solo con un'imbarcazione. La più straordinaria è la grotta di Sdragonato (il cui nome significa "piccolo drago”), la cui spaccatura sulla volta ricorda curiosamente la forma della Corsica.
  • Rientrati in città, abbiamo a disposizione del tempo libero per girovagare tra le raffinate boutique o per sederci e rilassarci in un caffè, lasciandoci rapire dall'atmosfera del luogo.

Cosa c'è da sapere
  • Il tour prevede circa 30 minuti di percorso opzionale a piedi.
  • Il tragitto da Propriano percorre strade montuose con tornanti.
  • I posti a disposizione sono limitati, si raccomanda pertanto di prenotare per tempo.
  • L'escursione è sconsigliata agli ospiti che hanno difficoltà motorie.
  • L'escursione prevede percorsi a piedi su terreno accidentato. Pertanto è sconsigliata agli ospiti che non sono in buona forma fisica.
  • Guide in lingua italiana disponibili in numero limitato; qualora non fosse disponibile, l'escursione sarà condotta da una guida le cui spiegazioni verranno fornite in italiano da un traduttore locale.
  • Durante la stagione turistica i tempi di percorrenza potrebbero subire variazioni a causa dell'intenso traffico.
  • È possibile che si verifichino code e ritardi nei trasferimenti effettuati con i mezzi locali.
  • Vista la durata del tour, si raccomanda di fare una colazione abbondante.
  • L'escursione è sconsigliata agli ospiti che soffrono il mal di mare.