EXPERIENCE: IL MONASTERO DI ARKADI E RETHIMNO

  • Porto

    Creta

  • Livello di difficoltà

    Moderata

  • Tipologia

    Culturale

  • Prezzo

    Adulti

    EUR45.0

  • Durata ore

    5

  • Codice escursione

    00KN

Descrizione

Dalla magnificenza del Monastero di Arkadi, luogo simbolo della lotta di indipendenza dei cretesi dai turchi, alle atmosfere veneziane di Rethimno, città crogiolo di arte e storia dal fascino indiscutibile.



Cosa vediamo
  • Monastero di Arkadi
  • Rethimno: antica loggia veneziana, Fortezza, moschea Neratze, Porta Guora, Piazza Rimondi (visite esterne)


Cosa facciamo

  • Lasciamo in pullman il porto di Heraklion alla volta del monastero di Arkadi, il monastero più famoso dell'isola costituito da una serie di edifici fortificati. La tradizione vuole che sia stato costruito dall'imperatore Flavio Eraclio Augusto e ricostruito intorno al V secolo dall'imperatore bizantino Arcadio, di cui porta il nome, mentre altre fonti riportano invece che fu fondato da un monaco di nome Arcadio.
  • Bellissima al centro del cortile si erge la chiesa dedicata a S. Costantino, Sant'Elena e a Nostro Signore. Il monastero incarna inoltre il simbolo della lotta di indipendenza dai turchi: nel 1866, molti cretesi si rifugiarono qui per difendersi dagli ottomani e, piuttosto che arrendersi, fecero saltare in aria la polveriera sacrificando le proprie vite.
  • Continuiamo il nostro tour alla volta di Rethimno, capitale di una regione dal grande patrimonio culturale risalente all'epoca minoica e che trova in Cidonia il suo centro principale. Quasi inaspettatamente, nel centro storico della città (palia poli) respirare un'atmosfera veneziana: i veneziani, infatti, dopo aver conquistato l'isola, decisero di creare qui una stazione commerciale tra Heraklion e La Canea. La città ha conservato l'antico piglio aristocratico, che trasuda in ogni angolo: dagli edifici del XVI secolo ai portici arcuati, dalle scale di pietra ai magnificenti resti di epoca greco-romana e bizantina, dal dedalo di vicoli al porticciolo veneziano. Nell'antica loggia veneziana troviamo ora gli uffici informazioni del Ministero della Cultura.
  • La nostra visita continua verso la Fortezza, risalente anch'esso all'epoca veneziana e uno dei castelli meglio conservati di Creta. Non ci resta che vedere anche gli altri punti di interesse: la meravigliosa moschea di Neradges, completata nel 1657; la Porta Guora, la porta principale delle mura del XVI secolo; e infine Piazza Raimondi.
  • Prima di tornare al porto, nel tempo libero a disposizione continuiamo a esplorare ogni angolo di questa meravigliosa città, un tesoro di arte e di storia di rara bellezza: la Fortezza, risalente anch'esso all'epoca veneziana e uno dei castelli meglio conservati di Creta; la meravigliosa moschea di Neradges, completata nel 1657; la Porta Guora, la porta principale delle mura del XVI secolo; e, infine, Piazza Rimondi.


Cosa c'è da sapere

  • I posti a disposizione sono limitati, si consiglia, quindi, di prenotare per tempo.
  • Il tragitto dal porto al monastero di Arkadi prevede un percorso in bus di 1h30.
  • Si raccomanda di indossare scarpe comode e abbigliamento sportivo.
  • Si raccomanda un abbigliamento consono ai luoghi di culto visitati.