SAN SPERATE E I SUOI MURALES

  • Porto

    Cagliari

  • Livello di difficoltà

    Moderata

  • Tipologia

    Degustazione

  • Prezzo

    Adulti

    EUR54.0

  • Durata ore

    4.0

  • Codice escursione

    00X8

Descrizione

Un tour alla scoperta dei colori e dei sapori di San Sperate, "paese-museo" in cui arte e natura si fondono armonicamente e dove i coloratissimi murales che adornano i muri delle case e le pietre sonore del celebre scultore Pinuccio Sciola ci fanno immergere in un microcosmo dalla straordinaria creatività.



Cosa vediamo

- Cagliari: sosta fotografica dal bus al Santuario di Nostra Signora di Bonaria e al punto panoramico sul Monte Urpino

San Sperate: centro storico, murales, laboratorio-giardino di Pinuccio Sciola

Spuntino sardo in una tipica casa "campidanese"



Cosa facciamo
  • Iniziamo la nostra escursione con un interessante tour panoramico di Cagliari che prevede due soste: la prima di fronte al Santuario mariano di Nostra Signora di Bonaria, dove la guida ci fornisce alcune importanti spiegazioni restando comodamente seduti in pullman, e la seconda in un punto panoramico sul Monte Urpino, da cui possiamo ammirare la spiaggia del Poetto da un lato e la città di Cagliari dall'altro.
  • Proseguiamo il viaggio fino a raggiungere San Sperate, piccolo comune a soli 20 km da Cagliari e importante centro agricolo della Sardegna, famoso per la produzione di frutta (pesche, limoni, albicocche), cereali, verdure e ortaggi.
  • San Sperate ha origini antichissime: nel 1876 infatti, durante uno dei primi scavi archeologici, è stata ritrovata qui la celebre "Maschera ghignante" di origini puniche, oltre a numerosi oggetti votivi.
  • Inoltre, per la sua caratterizzazione artistica, dal 1967 San Sperate è divenuto un "paese-museo" che ospita numerose opere di importanti artisti italiani e stranieri, oltre a incontri culturali, mostre e festival teatrali. L'idea di trasformare San Sperate in un paese-museo è venuta nel 1966 a Pinuccio Sciola, artista e scultore sardo che ha dipinto tutte le pareti delle abitazioni con il colore bianco in occasione del Corpus Domini e ha invitato diversi artisti a dipingere le loro opere sui muri delle case del villaggio, facendo così di San Sperate uno dei più importanti centri dell'arte del muralismo italiano.
  • A San Sperate la guida locale ci accompagna prima in una visita a piedi del centro storico, dove possiamo ammirare i numerosi murales e le sculture in pietra che impreziosiscono il paese, e poi al laboratorio-giardino di Pinuccio Sciola, famoso in tutto il mondo per la sua attività nella promozione dei murales a San Sperate e per le sue sculture, soprattutto per le pietre sonore, uniche nel loro genere, la cui funzione di creazione artistica non è da intendersi solo come arte, ma anche come strumento musicale.
  • Al termine della visita a piedi, prima di rientrare a Cagliari, ci viene servito uno spuntino sardo all'interno di un giardino con possibilita di acquisto di prodoti tipici campidanese*.*

Cosa c'è da sapere
  • I posti a disposizione sono limitati, si consiglia, quindi, di prenotare per tempo.