IL SITO ARCHEOLOGICO DI NORA

  • Porto

    Cagliari

  • Livello di difficoltà

    Moderata

  • Tipologia

    Culturale

  • Prezzo

    Adulti

    EUR45.0

  • Durata ore

    4.0

  • Codice escursione

    0131

Descrizione

Un viaggio indietro nel tempo, camminando tra le rovine di antiche civiltà, fenicia cartaginese ed infine romana, che hanno segnato la storia di questo angolo del Mediterraneo: un'escursione da non perdere al sito archeologico di Nora, città fondata tra il IXº e VIIIº sec. a.c. dove si respira ancora l'atmosfera di un glorioso passato.



Cosa vediamo
  • Laguna di Santa Gilla e raffineria di Sarroch
  • Nora: sito archeologico con vestigia cartaginesi e romane, terme, mosaici, chiesa di Sant'Efisio
  • Tour panoramico di Cagliari


Cosa facciamo
  • Dopo aver lasciato il porto in pullman in compagnia della guida locale, viaggiamo lungo la costa sud-occidentale in direzione di Nora, ripercorrendo l'itinerario che migliaia di pellegrini intraprendono a piedi ogni anno dietro il carro di Sant'Efisio, soldato romano e martire cristiano.
  • Prima di arrivare a Nora, però, attraversiamo la laguna di Santa Gilla (nota anche come Stagno di Cagliari). Questa area di eccezionale valore naturalistico si estende su una superficie di 15.000 ettari, sino alla foce del Fluminimannu e del Rio Cixerri, e rappresenta l'habitat naturale per molte specie di uccelli, tra cui fenicotteri rosa, cormorani e aironi che, con un po' di fortuna, abbiamo la possibilità di ammirare. Lungo il percorso possiamo vedere anche un'importante industria dell'area mediterranea, la raffineria di Sarroch, per poi avvicinarci a Nora.
  • Fondata dai Fenici tra il IX e l'VIII secolo a.C., Nora aveva due porti: uno riparato dai venti dell'ovest e l'altro dal maestrale. Dopo un periodo di prosperità sotto i Romani, la città conobbe il declino e nel III secolo a.C. fu circondata dal mare a seguito di una catastrofe naturale.
  • Il sito archeologico che andiamo a visitare presenta vestigia cartaginesi e romane. Tra i resti delle varie dominazioni visibili ancora ci sono un deposito cartaginese, diverse costruzioni romane e, in particolare, le terme dagli splendidi mosaici e un teatro, quasi intatto, che risale all'epoca dell'Impero, fra Traiano e Adriano. È inoltre possibile vedere anche alcune costruzioni sott'acqua.
  • Ammiriamo anche la parte esterna della piccola chiesa di Sant'Efisio, eretta proprio sul luogo del suo martirio e dove ogni anno, all'inizio del mese di maggio, si svolgono celebrazioni religiose molto importanti dedicate al Santo.
  • Lungo il tragitto di ritorno, prima di rientrare alla nave, è previsto un tour panoramico di Cagliari in pullman.

Cosa c'è da sapere
  • L'escursione prevede un percorso a piedi, si raccomanda pertanto di indossare scarpe comode.