SITO MAYA DI DZIBILCHALTÚN

  • Porto

    Progreso

  • Livello di difficoltà

    Moderata

  • Tipologia

    Culturale, Drink incluso

  • Prezzo

    Adulti

    USD60.0

  • Durata ore

    4

  • Codice escursione

    01WD

Descrizione

L'escursione ideale per chi desidera vivere l'emozione di visitare un sito archeologico maya, senza però trascorrere un'intera giornata tra le rovine. Il sito Dzibilchaltún è un luogo di grande suggestione, a soli venti chilometri da Progreso, e regala un indimenticabile bagno nelle acque azzurre di un antico cenote.



Cosa vediamo
  • Visita del sito Dzibilchaltún, Tempio delle sette bambole
  • Cenote Xlakáh, bagno, relax
  • Museo del popolo Maya, artefatti maya e spagnoli


Cosa facciamo
  • Visitiamo il sito archeologico di Dzibilchaltún (si pronuncia “cibilcialtùn”), che in lingua maya significa “luogo dove si scrive sulle pietre”, per le numerose steli commemorative qui rinvenute. Si tratta del sito maya più antico e uno dei più importanti centri cerimoniali della civiltà maya. Anticamente il sito si estendeva su una superficie di 19 chilometri quadrati e contò fino a 40.000 abitanti. L'area ospita edifici maestosi e storicamente rilevanti, come il Tempio delle sette bambole o Tempio del sole, quel che resta di un grande tempio monumentale, così chiamato per un'offerta rinvenuta al suo interno, composta da sette statuine di terracotta con forme umane. Qui ogni anno durante l'equinozio di primavera e di autunno avviene un sensazionale fenomeno archeologico-astronomico: all'alba la porta del tempio si illumina e in un dato momento il disco del sole resta al centro della porta, creando uno spettacolo di luci e ombre sulla facciata occidentale.
  • Al termine della visita delle rovine, percorriamo un sacbé, tipica strada bianca maya, che conduce al cenote Xlakáh. In questa cavità naturale, sgorga un fiume dalle acque fresche dopo aver percorso un lungo tragitto sotterraneo e noi possiamo rinfrescarci e nuotare, vivendo un'esperienza di autentica magia.
  • Visitiamo, infine, il piccolo Museo del popolo Maya, che ospita bei reperti archeologici maya e spagnoli in eccellente stato di conservazione.

Cosa c'è da sapere
  • La visita agli scavi viene effettuata a piedi, si raccomanda pertanto di indossare scarpe comode.
  • L'escursione è sconsigliata agli ospiti che hanno difficoltà motorie o in sedia a rotelle.
  • Per l'uso delle macchine fotografiche nel sito archeologico è previsto il pagamento di una tassa all'ingresso (circa 5-8 U$D).
  • Non dimenticare costume da bagno, asciugamano, occhiali da sole e lozione solare protettiva.