TOUR DELLA PENISOLA DI SNAEFELLSNES IN JEEP

  • Porto

    Grundafjord

  • Livello di difficoltà

    Moderata

  • Tipologia

    Giro turistico, Percorso naturalistico

  • Prezzo

    Adulti

    EUR200.0

  • Durata ore

    8.0

  • Codice escursione

    01YI

Descrizione

Con i suoi villaggi di pescatori, paesaggi suggestivi e ghiacciai, la penisola di Snaefellsnes è un luogo che non smette mai di incantare. A bordo delle nostre jeep, percorriamo in lungo e in largo questa terra ricca di misteri e di sorprese.



Cosa vediamo
  • Penisola di Snaefellsnes
  • Ghiacciaio Snaefellsjökull
  • Spiaggia di Skardsvík
  • Cratere di Saxhóll
  • Djúpalónssandur
  • Malarif, Hellnar e Arnarstapi
  • Gola di Raudfeldsgjá


Cosa facciamo
  • Saliamo a bordo delle nostre jeep e iniziamo un entusiasmante tour lungo la costa frastagliata della penisola di Snaefellsnes, resa famosa da Jules Verne che qui ambientò l'inizio del suo "Viaggio al centro della terra".
  • In un susseguirsi di piccoli villaggi di pescatori, ammiriamo le propaggini inferiori del ghiacciaio Snaefellsjökull, che ci incanta con il fascino dei suoi algidi paesaggi.
  • Facciamo una sosta alla spiaggia di Skardsvík, un'enclave circondata da nere rocce vulcaniche dove la sabbia candida contrasta con l'azzurro del mare. Qui è stata rinvenuta una sepoltura vichinga risalente al X secolo a.C.
  • Proseguiamo il viaggio fino al cratere di Saxhóll, che s'innalza nella piana circondato da campi lavici. Con una breve arrampicata, possiamo raggiungere la cima e ammirare il panorama sconfinato.
  • A Djúpalónssandur ci fermiamo per una breve passeggiata lungo la spiaggia di ciottoli bagnata dall'Oceano Atlantico; le bizzarre formazioni rocciose presenti lungo tutto il litorale hanno nei secoli dato vita a leggende che conferiscono a questa località un fascino misterioso.
  • La nostra prossima meta è il piccolo borgo di Malarif, dove si erge un faro che per decenni ha svolto un ruolo fondamentale per i pescatori islandesi di queste zone remote.
  • Proseguiamo alla volta di Hellnar, dove facciamo una breve sosta per scattare fotografie e sgranchirci le gambe.
  • Arriviamo dunque al villaggio di pescatori di Arnarstapi, immerso in un suggestivo scenario caratterizzato da numerose formazioni laviche e dalla presenza di una grande varietà di uccelli. Qui facciamo una passeggiata ristoratrice per ammirare gli interessanti fenomeni geologici della zona.
  • La nostra ultima meta è Raudfeldsgjá, una ripida e stretta fenditura che si chiude progressivamente fino a scomparire nella parete rocciosa. Lungo il fondo della gola scorre un torrente e per un buon tratto ci si può inerpicare tra le pareti a picco, ricoperte di muschio verdissimo. L'ascesa richiede circa mezz'ora, ma l'impegno è ricompensato da scenari che sembrano appartenere a un altro mondo.

Cosa c'è da sapere
  • I posti a disposizione sono limitati, si raccomanda pertanto di prenotare per tempo.
  • Si raccomanda di indossare scarpe comode da passeggio.
  • L'escursione verrà guidata in lingua inglese.