TINDARI: L'ACROPOLI E IL SANTUARIO DELLA MADONNA NERA

  • Porto

    Messina

  • Livello di difficoltà

    Moderata

  • Tipologia

    Culturale

  • Prezzo

    Adulti

    EUR55.0

  • Durata ore

    4.5

  • Codice escursione

    0207

Descrizione

Area archeologica, Santuario Mariano e paesaggio mozzafiato a strapiombo sul mare: Tindari è un affascinante connubio di natura, storia e spiritualità.



Cosa vediamo
  • Golfo di Patti
  • Zona archeologica: Teatro Greco-Romano, Terme, Gymnasium
  • Santuario della Madonna Nera
  • Laghi di Marinello


Cosa facciamo
  • Lasciamo il porto di Messina per raggiungere in pullman la località di Tindari. Nel tragitto ammiriamo lo splendido Golfo di Patti che ci regala scenari naturali meravigliosi e da cui, in alcuni punti, è possibile scorgere anche le Isole Eolie.
  • Arrivati a Tindari, una delle ultime colonie greche in Sicilia fondata nel 396 a.C. da Dionisio, tiranno di Siracusa, iniziamo la nostra passeggiata tra le vestigia della zona archeologica. Secondo quanto emerso dagli scavi, questo complesso dovrebbe risalire al IV secolo d.C.. La sua particolarità è che unisce tecniche costruttive tipiche della tradizione ellenistica a elementi caratteristici della cultura architettonica romana. La struttura comprende il Teatro Greco-Romano, le Terme e il Gymnasium.
  • Il viaggio nel tempo non è terminato. Ci spostiamo infatti al Santuario della Madonna Nera risalente all'epoca Bizantina. La leggenda racconta che nell'anno 726 l'imperatore d'Oriente Leone III impedì, con un editto, il culto delle statue sacre. Per proteggerle i cittadini le affidarono ai marinai. La Madonna Nera era dunque conservata in una cassa all'interno di un mercantile, che approdò a Tindari a causa di una tempesta. Una volta che il mare tornò navigabile la nave non riuscì però a spostarsi, finché la cassa contenente la statua non fu scaricata sul posto.
  • Dal Santuario si può ammirare un panorama mozzafiato, che si affaccia sui Laghi di Marinello, unici nel Mediterraneo per la loro naturale disposizione.
  • Concluse le visite e prima di fare rientro in nave, approfittiamo di un po' di tempo libero per fare qualche foto ricordo o curiosare tra i numerosi negozi di souvenir.

Cosa c'è da sapere
  • L'itinerario potrebbe subire variazioni.