I GIOIELLI PIÙ SUGGESTIVI DEL CAPOLUOGO PARTENOPEO: NAPOLI SOTTERRANEA, SAN GREGORIO ARMENO E CAPPELLA SANSEVERO

  • Porto

    Napoli

  • Livello di difficoltà

    Moderata

  • Tipologia

    Culturale, Degustazione

  • Prezzo

    Adulti

    EUR55.0

  • Durata ore

    4.0

  • Codice escursione

    0220

Descrizione

Con questa escursione possiamo scoprire alcune della attrazioni più caratteristiche ed autentiche di una tra le città più ricche al mondo di contrasti e tesori: Napoli.



Cosa vediamo
  • Cappella Sansevero, Macchine anatomiche
  • San Gregorio Armeno
  • Napoli sotterranea
  • Degustazione di prodotti tipici


Cosa facciamo
  • Iniziamo la nostra escursione dirigendoci nel cuore del centro storico per visitare la Cappella Sansevero, un vero e proprio scrigno al cui interno possiamo ammirare pregiate opere d'arte e stranezze ancora avvolte nel mistero. Il merito di questo splendore va attribuito a Raimondo di Sangro, principe di Sansevero, che nel '700 arricchì la cappella di famiglia di affreschi e sculture.
  • Oltre alle opere d'arte, la cappella ospita anche due "creature" ideate dal principe, scienziato e alchimista, e realizzate in collaborazione con il medico palermitano Giuseppe Salerno: si tratta delle Macchine anatomiche, due scheletri di un uomo e di una donna in posizione eretta, con il sistema artero-venoso quasi perfettamente integro. Alcuni atti notarili rinvenuti portano a datare queste creazioni al 1763/64. A distanza di molti anni rimane ancora un mistero quali tecniche e materiali siano stati impiegati per ottenere una conservazione dell'apparato circolatorio così eccezionale.
  • Al termine della visita, facciamo una passeggiata nel centro storico, che ci conduce a San Gregorio Armeno, la famosa "via dei presepi", dove abili artigiani lavorano tutto l'anno per creare le celebri statuine. Questa strada, che popolarmente viene detta "San Liguoro", presenta caratteristiche tipiche degli stenopoi dell'architettura urbanistica greca.
  • La successiva tappa è la Napoli sotterranea, un sistema di catacombe, cunicoli, passaggi segreti e acquedotti greco-romani che si snoda per centinaia di chilometri nel sottosuolo della città. Un ambiente ricco di fascino e mistero, che nel corso dei secoli è stato adibito a luogo di culto pagano, catacomba cristiana, ha ospitato granai e cisterne fino a diventare rifugio antiaereo al tempo della guerra.
  • Risaliti in superficie, ci viene offerta una degustazione a base di prodotti tipici locali. Le specialità campane, e napoletane in particolare, sono una vera delizia per il palato che non possiamo farci mancare prima di rientrare a bordo.

Cosa c'è da sapere
  • L'escursione è sconsigliata agli ospiti che hanno difficoltà motorie e che soffrono di claustrofobia.
  • La visita è sconsigliata ai bambini e alle persone impressionabili.
  • I posti a disposizione sono limitati, si raccomanda pertanto di prenotare per tempo.