L'EREDITÀ STORICA DEL QATAR

  • Porto

    Doha

  • Livello di difficoltà

    Facile

  • Tipologia

    Culturale

  • Prezzo

    Adulti

    EUR55.0

  • Durata ore

    4

  • Codice escursione

    02J5

Descrizione

Andiamo alla scoperta del patrimonio storico del Qatar con un tour panoramico che ci consente di apprezzare e visitare interessanti siti archeologici e architettonici.



Cosa vediamo
  • Tour panoramico dell'entroterra
  • Forte di Al Zubarah
  • Torri Barzan


Cosa facciamo
  • Ci lasciamo il porto alle spalle e puntiamo verso nord-ovest con un tour panoramico dell'entroterra, che ci consente di scoprire il volto meno noto del Qatar, lontano dai palazzi e dalle strade di Doha.
  • La nostra meta è il forte di Al Zubarah, posto in un sito archeologico di ben 60 ettari, che comprende un'intera città affacciata sul mare e dichiarata Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO.
  • Esploriamo il forte, che ancora oggi ospita intorno a sé campagne di scavi archeologici per scoprirne i segreti rimasti celati. Risalente al XVIII–XIX secolo, è caratterizzato da spesse mura e una splendida facciata impreziosita da numerosi elementi architettonici e decorativi.
  • Torniamo quindi verso Doha e ci fermiamo ad ammirare le torri Barzan, le fortificazioni meglio conservate del paese, risalenti al XVIII-XIX secolo.
  • Utilizzate probabilmente come posto di vedetta per proteggere le sorgenti d'acqua locali e come osservatorio per determinare le date del calendario lunare, le torri sono state recentemente restaurate e oggi possiamo ammirarle in tutto il loro splendore.
  • Affiancate da una moschea e una madrasa (scuola), le torri ci offrono testimonianza di due diversi stili architettonici: la torre orientale è costruita nello stile tradizionale del Quatar, mentre quella occidentale vanta caratteristiche uniche nella regione.

Cosa c'è da sapere
  • Si raccomanda di indossare un abbigliamento adeguato alla cultura di un paese musulmano.
  • Si raccomanda di chiedere sempre il permesso prima di scattare fotografie alla popolazione locale, in particolare donne e persone anziane.