VISITA AL CASTELLO DI TJOLÖHOLM

  • Porto

    Göteborg

  • Livello di difficoltà

    Facile

  • Tipologia

    Giro turistico

  • Prezzo

    Adulti

    EUR70.0

  • Durata ore

    3.5

  • Codice escursione

    02QO

Descrizione

Un’escursione che è un tuffo indietro nel tempo per ripercorre la storia della Svezia, dall'età del Ferro con le popolazioni nordiche già presenti nella penisola scandinava e di cui troviamo traccia nel cimitero di Fjärås Bräcka, fino all'inizio del secolo scorso, con lo splendido castello di Tjolöholm in perfetto stile Tudor e con molti elementi di modernità nell'allestimento interno.



Cosa vediamo
  • Formazione glaciale di Fjärås Bräcka, cimitero dell’Età del ferro con lapidi antiche
  • Castello di Tjolöholm in stile elisabettiano: facciata in stile Tudor e interni Art Nouveau
  • Tempo libero per visitare il giardino e gli spazi esterni


Cosa facciamo
  • Iniziamo il nostro tour raggiungendo Fjärås Bräcka, una lunga dorsale di 4 km originatasi con il ritirarsi del ghiaccio tra 12.000 e 13.000 anni fa e oggi una delle formazioni glaciali più impressionanti e importanti del paese.
  • Fjärås Bräcka è famosa per la presenza di un cimitero risalente all’Età del Ferro e situato proprio sul bordo della dorsale, con centinaia di lapidi antiche. Da qui possiamo ammirare lo splendido panorama dell’ambiente circostante.
  • Il nostro itinerario prosegue fino a raggiungere una splendida penisola nel fiordo di Kungsbacka dove è situato il meraviglioso castello di Tjolöholm costruito tra il 1898 e il 1904 in perfetto stile elisabettiano da James Fredrik e Blanche Dicksond, su progetto dell’architetto Lars Israel Wahlman. Prima di entrare nel castello, la nostra guida ci fornisce alcune informazioni generali sull’edificio e sulla sua affascinante architettura.
  • Mentre la facciata presenta caratteristiche tipiche del XVI secolo e dell’era Tudor, l’interno è un brillante esempio di Art Nouveau e dello stile artistico di William Morris.
  • Nonostante la presenza di numerosi caminetti, l’edificio è riscaldato da un sistema di tubi di aria calda. I tre bagni erano già all’epoca dotati di docce e vasche da bagno sommerse e la proprietà aveva un suo generatore di elettricità, tutti aspetti che evidenziano la modernità del progetto.
  • Dopo aver visitato l’interno del castello e prima di fare rientro alla nave, abbiamo del tempo libero a disposizione per esplorare e ammirare lo splendido giardino e gli spazi esterni della tenuta.