CAPO DI LA HAGUE

  • Porto

    Cherbourg

  • Livello di difficoltà

    Facile

  • Tipologia

    Giro turistico, Percorso naturalistico, Drink incluso

  • Prezzo

    Adulti

    EUR60.0

  • Durata ore

    4.0

  • Codice escursione

    0493

Descrizione

Un tour delle coste normanne da Capo di La Hague fino al Nez de Jobourg, dove lo sguardo viene rapito da paesaggi mozzafiato e scogliere vertiginose che esaltano l'atmosfera sublime di questi luoghi dove la natura è l'assoluta protagonista.



Cosa vediamo
  • Capo di La Hague
  • Port Racine
  • Goury: visita del battello Raz Blanchard
  • Baia d'Ecalgrain
  • Nez de Jobourg


Cosa facciamo
  • Questa escursione, dedicata agli amanti della natura, ci conduce nei pressi del Capo di La Hague, nella selvaggia ma affascinante e incontaminata campagna a ovest di Cherbourg dominata da rocce di granito e brughiere. Qui il paesaggio appare aspro, le scogliere sono vertiginose, il litorale è spazzato dai venti e il mare è spesso increspato: è la natura, insomma, la vera protagonista di questi luoghi che sembrano usciti da un quadro di Turner.
  • Riprendiamo il nostro tour in pullman percorrendo la strada costiera panoramica in direzione di Goury, in un alternarsi di residenze signorili e tipici villaggi normanni. Uno di questi è Port Racine, considerato il più piccolo porto francese, che deve il suo nome a un capitano di marina che aveva stabilito qui la base della sua nave, durante il regno di Napoleone.
  • Arriviamo quindi a Goury, località nota per il piccolo porto adibito al salvataggio delle imbarcazioni in balia delle forti correnti della zona. Qui visitiamo il famoso battello Raz Blanchard (letteralmente "Ondata biancastra" e nome del canale attraversato da una delle correnti marine più forti d'Europa), noto per aver effettuato numerose operazioni di soccorso.
  • Proseguiamo la nostra escursione attraversando la selvaggia e pittoresca baia d'Ecalgrain, il cui nome deriva dall'espressione francese écaler le grain, letteralmente “sgusciare il grano”. Il nome rimanda infatti ai mulini un tempo presenti lungo le rive del ruscello che si getta nella baia. La baia d'Ecalgrain offre anche una prospettiva ineguagliabile sulle Isole del Canale e sul Raz Blanchard.
  • Proseguendo verso sud arriviamo fino all'imponente Nez de Joburg, dove si trovano le scogliere più alte d'Europa (fino a 128 metri) e da cui è possibile ammirare un panorama davvero mozzafiato.
  • Dopo una breve pausa di ristoro, rientriamo a Cherbourg attraversando la campagna normanna.

Cosa c'è da sapere
  • I posti a disposizione sono limitati, si raccomanda pertanto di prenotare per tempo.