TRA I GIOIELLI ARCHITETTONICI DI MURCIA

  • Porto

    Cartagena

  • Livello di difficoltà

    Facile

  • Tipologia

    Giro turistico, Culturale

  • Prezzo

    Adulti

    EUR49.95

  • Durata ore

    4

  • Codice escursione

    0543

Descrizione

Una giornata tra le meraviglie di Murcia, un tesoro di arte, storia e cultura.



Cosa vediamo
  • Murcia, centro storico
  • Colline della Sierra de Carrascoy
  • Piazza del Cardenal Belluga
  • Calle Trapería
  • Plaza de Santo Domingo
  • Cattedrale di Santa María


Cosa facciamo
  • Lasciamo Cartagena in pullman per andare alla scoperta del capoluogo della provincia: Murcia, fondata dai Mori nel IX secolo e conquistata dai cristiani nel XIII, questa vivace cittadina ci regalerà una meravigliosa serie di gioielli architettonici. Durante il tragitto ammiriamo estasiati le stupende colline della Sierra de Carrascoy.
  • Arrivati a Murcia, scendiamo dal pullman per esplorare a piedi ogni angolo della città: dalla Piazza Cardenal Belluga con la meravigliosa Cattedrale di Santa Maria alla Calle Trapería, la via principale con il rinomato Casinò risalente alla fine dell'Ottocento, per arrivare poi alla Plaza de Santo Domingo, che accoglie la chiesa barocca di Santo Domingo.
  • Prima di tornare a Cartagena, è d'obbligo una visita alla Cattedrale di Santa María, una commistione di elementi gotici, barocchi e rinascimentali. Secondo il Fundamentum Ecclesiae Carthaginiensis, la prima pietra della cattedrale di Murcia venne posata una mattina del mese di gennaio 1394, per la precisione nella cappella centrale dell'ambulacro. I lavori di costruzione durarono fino al 1467, ma la chiesa subì successivamente diverse modifiche e aggiunte.
  • La Cattedrale ci sorprende per la sua maestosità: la pianta è a tre navate, con un abside finale e una miriade di cappelle. La facciata principale, il volto monumentale della città, è in pietra ed è un magnifico esempio dell'arte barocca andalusa. Sulla città domina il campanile, alto 92 metri, con la meravigliosa cupola neoclassica.

Cosa c'è da sapere

.