TUTTI I VOLTI DI GRAN CANARIA

  • Porto

    Las Palmas

  • Livello di difficoltà

    Facile

  • Tipologia

    Giro turistico, Percorso naturalistico, Pasto incluso

  • Prezzo

    Adulti

    EUR75.0

  • Durata ore

    7.5

  • Codice escursione

    0565

Descrizione

Partiamo alla scoperta delle tante sfaccettature di Gran Canaria, un'isola che per la bellezza dei paesaggi e la molteplicità di ricchezze naturali, architettoniche e culturali continua ad attirare turisti alla ricerca di un clima mite e di una destinazione ricca di fascino.



Cosa vediamo
  • Arucas
  • Teror, Basilica di Nuestra Señora del Pino
  • Tejeda
  • Pranzo a base di specialità canarie
  • Riserva Naturale delle Dune di Maspalomas


Cosa facciamo
  • Lasciamo il porto di Las Palmas alla volta di Arucas, una cittadina che vanta un centro storico caratteristico e una bellissima area panoramica, realizzata negli anni '50 sul riempimento dell'antico cratere della Montaña di Arucas, dalla quale si può godere di vedute mozzafiato verso i quattro punti cardinali.
  • Risaliti sul pullman, ci dirigiamo verso Teror, località che si erge su un altopiano a 575 metri sul livello del mare.
  • In compagnia della nostra guida andiamo alla scoperta di questa cittadina di grande interesse religioso e meta di pellegrinaggi, dove visitiamo la Basilica di Nuestra Señora del Pino, suggestiva chiesa che prende il nome dal fatto che secondo la tradizione nel 1481 la Vergine Maria apparve tra i rami di un pino poco lontano dal luogo in cui, anni più tardi, sarebbe sorta la chiesa.
  • Ripartiamo in pullman verso il centro dell'isola e giungiamo a Tejeda, paese che per i paesaggi unici caratterizzati da rocce vulcaniche che emergono improvvisamente dalle creste delle montagne si è a ragione guadagnata l'appellativo di "tempesta pietrificata" , termine coniato da Miguel de Unamuno, scrittore e filosofo della famosa "generazione del '98". In quest'area scopriremo due formazioni simbolo delle Canarie: Roque Bentayga e, soprattutto, Roque Nubo, un enorme monolite di oltre 70 metri d'altezza, frutto della millenaria attività vulcanica che ha dato origine all'isola.
  • Dopo un gustoso pranzo a base di specialità delle isole Canarie, riprendiamo il nostro itinerario verso la costa meridionale dell'isola e la Riserva Naturale delle Dune di Maspalomas, la cui spiaggia merita indiscutibilmente il titolo di più bella dell'isola: una distesa di 250 ettari in cui si rincorrono una miriade di dune di sabbia, incessantemente modellate dal vento e lambite dalle acque dell'Oceano Atlantico, regalandoci uno spettacolo di rara bellezza.

Cosa c'è da sapere
  • Il circuito panoramico prevede un certo numero di curve e tornanti.
  • I posti a disposizione sono limitati, si raccomanda pertanto di prenotare per tempo.