TARQUINIA IN LIBERTÀ

  • Porto

    Civitavecchia / Roma

  • Livello di difficoltà

    Facile

  • Tipologia

    Giro turistico, Percorso naturalistico, Culturale

  • Prezzo

    Adulti

    EUR40.0

  • Durata ore

    4.0

  • Codice escursione

    0790

Descrizione

Tarquinia: capitale etrusca, cittadina medioevale, luogo archeologico di fama internazionale. Andiamo alla scoperta di questa città dove la storia ha lasciato innumerevoli tracce, avendo a disposizione tutto il tempo per visitarla in piena libertà.



Cosa vediamo
  • Tarquinia
  • Strade, piazze e mercato del centro cittadino
  • Possibilità di vedere liberamente la Chiesa di Santa Maria in Castello, il Torrione della Contessa Matilde di Canossa, piazza delle Erbe e Torre Barucci


Cosa facciamo
  • Partendo dal porto ci dirigiamo verso l'antichissima Corneto, odierna Tarquinia, un gioiello di architettura e di storia incastonata tra le mura medievali di un suggestivo borgo, soprannominato la “San Giminiano” del Lazio per le numerose torri.
  • Durante il trasferimento, un accompagnatore ci fornisce tutte le informazioni utili per approfittare al meglio del nostro tempo libero e ci consegna una piantina della città.
  • Giunti a Tarquinia, abbiamo l'occasione di passeggiare in tutta libertà attraverso la pittoresca cittadina con le sue torri e le sue chiese o perderci nella piazza del mercato, scoprendo un mondo inatteso e folgorante nel quale spiccano i particolari mattoni dal colore inconfondibile, quello del macco, elemento unico e frutto del territorio tarquiniese.
  • Romanico, gotico e neoclassico s'intrecciano, quasi inconsapevolmente, sulle facciate dei palazzi e delle chiese, sino al trionfo della splendida chiesa di Santa Maria in Castello, che svetta isolata al margine della collina.
  • Altri luoghi d'interesse che meritano una visita sono il Torrione della Contessa Matilde di Canossa, pezzo di pregio in una cinta muraria tutta da ammirare, e piazza delle Erbe, dominata dall'imponente sagoma della Torre Barucci ai cui piedi, nel medioevo, il boia compiva i suoi tetri rituali.
  • Dopo il tempo libero in città, facciamo ritorno alla nave consapevoli di essere stati in un luogo davvero unico.

Cosa c'è da sapere
  • L'escursione non prevede guida.
  • È molto importante ascoltare il nostro accompagnatore che ci segnala il punto d'incontro e l'esatto orario per il rientro a bordo.
  • L'escursione è riservata agli ospiti che non sbarcano a Civitavecchia.