GITA IN BARCA TRA LE BELLEZZE DEL MONTENEGRO

  • Porto

    Kotor

  • Livello di difficoltà

    Facile

  • Tipologia

    Giro turistico, Culturale

  • Prezzo

    Adulti

    EUR55.0

  • Durata ore

    3.5

  • Codice escursione

    1497

Descrizione

Una suggestiva escursione in battello per scoprire le attrazioni principali del Montenegro, dall'unico fiordo del Mediterraneo al leggendario e pittoresco isolotto di Nostra Signora delle Rocce, alle affascinanti cittadine di Perasto e Cattaro.



Cosa vediamo
  • Bocche di Cattaro
  • Isolotto di Nostra Signora delle Rocce: santuario
  • Perasto: Chiesa di S. Nicola, Museo Marittimo


Cosa facciamo
  • A bordo di una barca, salpiamo alla volta dell'unico fiordo del Mediterraneo, le Bocche di Cattaro, situate nell'omonima baia ai piedi dei monti Lov_en e Orjen. Non dimenticheremo facilmente la magia dell'incontro tra le imponenti pareti rocciose alte fino a 1800 m e le acque cristalline del Mediterraneo.
  • Costeggiando la baia con i suoi pittoreschi villaggi, davanti a noi scorgiamo due isole, San Giorgio e l'isola dello Scalpello o di "Nostra Signora delle Rocce", dove attracchiamo. Narra la leggenda che l'isola sia stata costruita dagli abitanti del luogo nel corso dei secoli, con massi e parti di vecchie navi affondate, intorno ad un piccolo scoglio (škrpjel).
  • L'isola ospita l'omonimo e pittoresco santuario della Madonna dello Scalpello o Madonna delle Rocce, che custodisce 68 magnifici dipinti di Tripo Kokolja, un artista del XVII secolo originario di Perasto e noto per il suo celebre dipinto “La morte della Vergine”.
  • Lasciato l'isolotto, ci lasciamo trasportare fino alla pittoresca città di Perasto, tranquilla cittadina barocca che ospita bellissimi edifici del XVII e XVIII secolo: sedici palazzi barocchi e ben diciannove chiese, di cui due ortodosse.
  • Passeggiamo nella sua pacifica atmosfera, dove possiamo ammirare numerosi monumenti sacri, come la Chiesa di San Nicola, costruita tra il XV e il XVII secolo.
  • Lasciata questa suggestiva e accogliente città, attraversiamo le acque tranquille e cristalline della baia per raggiungere Cattaro, dove visitiamo il Museo Marittimo all'interno del settecentesco Palazzo Grgurina e trascorriamo del tempo libero, prima di far rientro sulla nave.

Cosa c'è da sapere
  • Si raccomanda un abbigliamento consono ai luoghi di culto visitati.
  • I posti a disposizione sono limitati, si raccomanda pertanto di prenotare per tempo.
  • L'itinerario potrebbe subire variazioni.
  • L'escursione è sconsigliata agli ospiti che hanno difficoltà motorie.