TOUR ALLA SCOPERTA DI ARGIROCASTRO

  • Porto

  • Livello di difficoltà

    Difficile

  • Tipologia

    Giro turistico, Culturale

  • Prezzo

    Adulti

    EUR55.0

  • Durata ore

    5.5

  • Codice escursione

    1823

Descrizione

Un'escursione dedicata al borgo splendidamente conservato di Argirocastro, dichiarato Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO, che ci incanta con il suo labirinto di stradine e il susseguirsi di innumerevoli monumenti che raccontano la lunga storia della città.



Cosa vediamo
  • Borgo di Argirocastro
  • Castello di Argirocastro e Museo Nazionale delle Armi
  • Antico bazar ottomano e Moschea Bazaar
  • Quartiere di Mecite
  • Quartiere di Varosh


Cosa facciamo
  • Attraversiamo l'entroterra a bordo di un pullman per raggiungere il borgo di Argirocastro, che domina la valle del fiume Drin dall'alto del suo sperone di roccia sulle pendici di un massiccio montuoso.
  • Ci inoltriamo nella "città dei mille scalini" percorrendo le ripide viuzze lastricate che si snodano tra le massicce case di pietra e i palazzi con il tetto di ardesia, espressione della tipica architettura locale.
  • Visitiamo il castello di Argirocastro, che s'impone allo sguardo con la sua posizione meravigliosamente strategica, da cui si godono panorami eccezionali sulla città e sulla valle.
  • Curiosiamo nel Museo Nazionale delle Armi, allestito all'interno del castello, che mette in mostra l'artiglieria catturata durante la Seconda Guerra Mondiale.
  • Entriamo nel quartiere dell'antico bazar ottomano risalente al XVII secolo, curiosando tra i negozietti e gli oggetti esposti, e non ci lasciamo sfuggire la bella Moschea Bazaar, unica sopravvissuta delle quindici costruite in città durante l'era ottomana.
  • Visitiamo anche il quartiere di Mecite, uno dei più verdi della città, al centro del quale si trovano le uniche sorgenti di acqua naturale della città e l'antico hammam risalente al periodo ottomano.
  • Terminiamo la visita di Argirocastro nel quartiere di Varosh, il più distante dalla cittadella, dove sorge la Chiesa di San Michele Arcangelo, del XVII secolo, principale luogo del culto ortodosso in città.