TOUR DELL'ISOLA DI ST. LUCIA, DA CASTRIES AL VULCANO DI SOUFRIÈRE

  • Porto

    St. Lucia

  • Livello di difficoltà

    Facile

  • Tipologia

    Giro turistico, Percorso naturalistico, Pasto incluso

  • Prezzo

    Adulti

    EUR90.95

  • Durata ore

    7.0

  • Codice escursione

    3073

Descrizione

Un eccezionale tour di St. Lucia, alla scoperta delle principali attrazioni e dei paesaggi più spettacolari dell'isola, dalla capitale Castries fino al vulcano di Soufrière, passando per i tipici villaggi di pescatori: un indimenticabile paradiso tropicale che non può lasciare indifferenti!



Cosa vediamo
  • Castries
  • Morne Fortune
  • Villaggio di pescatori di Anse La Raye
  • Sorgenti sulfuree di Soufrière
  • Residenza di Morne Coubaril Estate
  • Pranzo in un ristorante con buffet caraibico e musica
  • Villaggi di pescatori, Marigot Bay


Cosa facciamo
  • Iniziamo la nostra escursione con una visita alla capitale Castries, che ci dà un assaggio della vita commerciale di St. Lucia, dell'atmosfera vivace e della cordialità degli abitanti dell'isola. Fondata dai francesi nel 1650, la città prende il nome da Charles Eugène Gabriel de la Croix, Marchese di Castries, ed è stata distrutta da vari incendi nel corso dei secoli per poi essere ricostruita in modo radicale dopo il 1948.
  • Continuiamo il nostro tour recandoci alle pendici del Morne Fortune, fino a uno dei punti panoramici più suggestivi e imperdibili della capitale. Dalla sommità del monte è infatti possibile osservare il porto e la città di Castries in tutta la sua bellezza e, nelle giornate più limpide e soleggiate, persino la costa di Martinica.
  • Proseguiamo quindi lungo la costa occidentale per giungere al pittoresco villaggio di pescatori di Anse La Raye, dove è prevista una breve sosta sul lungomare. Nel villaggio, che conserva un'atmosfera caraibica originale, sopravvivono ancora oggi usanze e superstizioni popolari, tra cui la pratica dell'obeah (simile al voodoo).
  • La tappa successiva ci porta alle sorgenti sulfuree della zona di Soufrière, spesso definite l'unico vulcano al mondo accessibile grazie a una strada che circonda il cratere. Questo sito storico, che abbiamo la possibilità di visitare, si è formato 300.000 anni fa in seguito a una serie di eruzioni.
  • Continuiamo verso Morne Coubaril Estate, dove abbiamo la possibilità di visitare la tipica residenza all'interno della tenuta.
  • All'ora di pranzo ci spostiamo in un ristorante locale dove ci attende un sontuoso buffet caraibico e da dove abbiamo una splendida vista dei Pitons (i due coni vulcanici simbolo dell'isola e dichiarati dall'UNESCO Patrimonio dell'umanità) e della città di Soufrière. Il tutto è accompagnato dal dolce sottofondo della musica popolare caraibica che ci coinvolge a danzare.
  • Dopo il pranzo riprendiamo la via del ritorno attraversando paesaggi e tipici villaggi di pescatori, fino ad arrivare a Marigot Bay (descritta dallo scrittore inglese James Michener come “la baia più bella dei Caraibi”), un porto naturale di eccezionale bellezza dove attraccano gli yacht e si rifugiano artisti e scrittori. Prima di tornare alla nave, abbiamo così la possibilità di immortalare con qualche foto questo indimenticabile paradiso tropicale.

Cosa c'è da sapere
  • I posti a disposizione sono limitati, si raccomanda pertanto di prenotare per tempo.
  • Guide in lingua italiana disponibili in numero limitato; qualora non fossero disponibili, l'escursione sarà condotta da una guida le cui spiegazioni verranno fornite in italiano da un traduttore locale.
  • L'escursione si svolgerà percorrendo una strada a tratti tortuosa.