UNA GIORNATA ALLA SCOPERTA DELL’ISOLA DI PASQUA

  • Porto

    Isola di Pasqua

  • Livello di difficoltà

    Moderata

  • Tipologia

    Giro turistico, Percorso naturalistico, Culturale, Pasto incluso

  • Prezzo

    Adulti

    EUR299.0

  • Durata ore

    6.0

  • Codice escursione

    5303

Descrizione

Nella remota Isola di Pasqua andiamo alla scoperta di alcuni dei luoghi legati ai moai, gigantesche statue di roccia di volti umani: dalla cava in cui venivano estratti i monoliti al villaggio noto per la cerimonia dell'uomo uccello, fino alla maestosa piattaforma di Ahu Akivi con le sue sette statue.



Cosa vediamo

• Sito di Ranu Raraku • Piattaforma di Ahu Tongariki • Piattaforma di Ahu Akivi



Cosa facciamo

• L’escursione dura tutto il giorno ed è l’occasione perfetta per esplorare l’Isola di Pasqua. • Tre sono le tappe della nostra visita: il sito di Ranu Raraku, l'officina all'aria aperta dove venivano scavati e scolpiti i moai; la piattaforma Ahu Akivi che ospita sette maestosi moai e la piattaforma di Ahu Tongariki, la più imponente dell'isola, con 15 straordinari moai schierati come un'invincibile armata nei pressi dell'oceano, di cui uno solo con l'acconciatura originale. • A Ranu Raraku entriamo nella cava da cui venivano estratti i blocchi di tufo utilizzati per scolpire i moai, una sorta di enormi e immobili volti di pietra. • Camminiamo tra centinaia di moai, testimonianza delle diverse fasi di lavorazione: in alcuni casi ancora prigionieri nella roccia, in altri solo abbozzati, alcuni completi. • L'ambiente emana una magia misteriosa e non possiamo che immortalare in uno scatto fotografico questo scenario immune al passaggio del tempo. • Ci dirigiamo poi verso la piattaforma di Ahu Akivi, che ospita sette meravigliose statue rivolte verso l'oceano. Il sito è l'unico in cui i moai, tutti rigorosamente identici, sono esposti esattamente di fronte al tramonto durante l'Equinozio di primavera e hanno le spalle al sorgere del sole durante l'Equinozio d'autunno. Una leggenda tramandata oralmente narra che in un sogno l'anima del re, veleggiando sugli oceani, scorse l'Isola di Pasqua; al risveglio, il re decise di inviare degli esploratori a cercare l'isola. Le sette statue rappresenterebbero i sette esploratori arrivati sull'isola che scrutano l'oceano in attesa del loro re. • La nostra escursione finisce alla meravigliosa spiaggia di Anakea con la sua spiaggia bianca e vegetazione tropicale, dove pranziamo con un delizioso barbecue. Se vogliamo, possiamo fare un bagno nelle acque fresche e talvolta agitate dell’oceano.


Cosa c'è da sapere

• L’escursione dura tutto il giorno ed è l’occasione perfetta per esplorare l’Isola di Pasqua. • Tre sono le tappe della nostra visita: il sito di Ranu Raraku, l'officina all'aria aperta dove venivano scavati e scolpiti i moai; la piattaforma Ahu Akivi che ospita sette maestosi moai e la piattaforma di Ahu Tongariki, la più imponente dell'isola, con 15 straordinari moai schierati come un'invincibile armata nei pressi dell'oceano, di cui uno solo con l'acconciatura originale. • A Ranu Raraku entriamo nella cava da cui venivano estratti i blocchi di tufo utilizzati per scolpire i moai, una sorta di enormi e immobili volti di pietra. • Camminiamo tra centinaia di moai, testimonianza delle diverse fasi di lavorazione: in alcuni casi ancora prigionieri nella roccia, in altri solo abbozzati, alcuni completi. • L'ambiente emana una magia misteriosa e non possiamo che immortalare in uno scatto fotografico questo scenario immune al passaggio del tempo. • Ci dirigiamo poi verso la piattaforma di Ahu Akivi, che ospita sette meravigliose statue rivolte verso l'oceano. Il sito è l'unico in cui i moai, tutti rigorosamente identici, sono esposti esattamente di fronte al tramonto durante l'Equinozio di primavera e hanno le spalle al sorgere del sole durante l'Equinozio d'autunno. Una leggenda tramandata oralmente narra che in un sogno l'anima del re, veleggiando sugli oceani, scorse l'Isola di Pasqua; al risveglio, il re decise di inviare degli esploratori a cercare l'isola. Le sette statue rappresenterebbero i sette esploratori arrivati sull'isola che scrutano l'oceano in attesa del loro re. • La nostra escursione finisce alla meravigliosa spiaggia di Anakea con la sua spiaggia bianca e vegetazione tropicale, dove pranziamo con un delizioso barbecue. Se vogliamo, possiamo fare un bagno nelle acque fresche e talvolta agitate dell’oceano.