TRE GIORNI ALLA SCOPERTA DI MACHU PICCHU - camera singola

  • Porto

    Puerto Montt

  • Livello di difficoltà

    Difficile

  • Tipologia

    Giro turistico, Percorso naturalistico, Culturale, Divertimento, Pasto incluso

  • Prezzo

    Adulti

    EUR3549.0

  • Durata ore

    56.5

  • Codice escursione

    5337

Descrizione

Un'escursione della durata di tre giorni che si preannuncia come un viaggio nel viaggio, un'occasione unica per esplorare l'antica città inca di Machu Picchu, in Perù, dichiarata Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO e una delle Sette meraviglie del mondo moderno, ma anche per visitare i famosi vigneti del Cile lungo la via del ritorno. Un tour assolutamente da non perdere!



Cosa vediamo
  • Volo da Puerto Montt a Santiago del Cile
  • Volo da Santiago del Cile a Lima e pernottamento a Lima
  • Volo da Lima a Cuzco
  • Treno dalla stazione di Ollanta ad Aguas Calientes
  • Visita di Machu Picchu
  • Rientro in treno fino a Cuzco e cena a bordo del treno
  • Volo da Cuzco a Santiago del Cile
  • Visita dei famosi vigneti cileni
  • Rientro al porto di San Antonio


Cosa facciamo
  • Il primo giorno dell'escursione è interamente dedicato agli spostamenti: iniziamo infatti il tour da Puerto Montt, dove prendiamo prima un aereo che ci porta in 2 ore a Santiago del Cile e da qui un altro aereo per Lima, capitale del Perù, dove pernottiamo.
  • Il secondo giorno è probabilmente il momento più importante e più atteso del tour: partiamo in aereo da Lima per raggiungere in circa 2 ore la città di Cuzco, antica capitale dell'Impero Inca e oggi famosa per le rovine archeologiche e l’architettura coloniale spagnola.
  • Dall'aeroporto di Cuzco raggiungiamo la stazione ferroviaria di Ollanta: qui saliamo a bordo di un treno che in circa 1 ora e mezza ci porta ad Aguas Calientes, dove ci attende un piccolo pullman che, inerpicandosi lungo la strada, ci conduce fino all'ingresso di Machu Picchu, uno dei luoghi più enigmatici e sorprendenti del pianeta, nonché Patrimonio dell'Umanità dell'UNESCO e una delle sette meraviglie del mondo moderno.
  • Riscoperto nel 1911 dal professor Hiram Bingham durante una spedizione in montagna, Machu Picchu occupa una posizione strategica su un altopiano a 2.400 metri sul livello del mare. Il nome deriva dai termini quechua machu – che significa "vecchio" – e pikchu, traducibile con "cima" o "montagna".
  • Circondata da una lussureggiante vegetazione semi-tropicale e nascosta da maestose cime montuose, l’antica città inca di Machu Picchu è considerata il sito archeologico più importante dell’intero Sudamerica e uno dei più fulgidi esempi di architettura sacra del mondo, nonché il terzo sito archeologico più grande dopo gli scavi di Pompei e Ostia Antica.
  • Terminata la visita di Machu Picchu, risaliamo a bordo del pullman per tornare ad Aguas Calientes e da lì di nuovo in treno fino a Cuzco in circa 1 ora e mezza. A bordo del treno ci viene servita una gustosa cena.
  • Dopo aver trascorso la notte a Cuzco, il mattino del terzo giorno rientriamo in aereo a Santiago del Cile, dove abbiamo la possibilità di visitare i famosi vigneti della zona.
  • Al termine della visita, rientriamo al porto di San Antonio dove ci attende la nostra nave.

Cosa c'è da sapere
  • Il primo giorno dell'escursione è interamente dedicato agli spostamenti: iniziamo infatti il tour da Puerto Montt, dove prendiamo prima un aereo che ci porta in 2 ore a Santiago del Cile e da qui un altro aereo per Lima, capitale del Perù, dove pernottiamo.
  • Il secondo giorno è probabilmente il momento più importante e più atteso del tour: partiamo in aereo da Lima per raggiungere in circa 2 ore la città di Cuzco, antica capitale dell'Impero Inca e oggi famosa per le rovine archeologiche e l’architettura coloniale spagnola.
  • Dall'aeroporto di Cuzco raggiungiamo la stazione ferroviaria di Ollanta: qui saliamo a bordo di un treno che in circa 1 ora e mezza ci porta ad Aguas Calientes, dove ci attende un piccolo pullman che, inerpicandosi lungo la strada, ci conduce fino all'ingresso di Machu Picchu, uno dei luoghi più enigmatici e sorprendenti del pianeta, nonché Patrimonio dell'Umanità dell'UNESCO e una delle sette meraviglie del mondo moderno.
  • Riscoperto nel 1911 dal professor Hiram Bingham durante una spedizione in montagna, Machu Picchu occupa una posizione strategica su un altopiano a 2.400 metri sul livello del mare. Il nome deriva dai termini quechua machu – che significa "vecchio" – e pikchu, traducibile con "cima" o "montagna".
  • Circondata da una lussureggiante vegetazione semi-tropicale e nascosta da maestose cime montuose, l’antica città inca di Machu Picchu è considerata il sito archeologico più importante dell’intero Sudamerica e uno dei più fulgidi esempi di architettura sacra del mondo, nonché il terzo sito archeologico più grande dopo gli scavi di Pompei e Ostia Antica.
  • Terminata la visita di Machu Picchu, risaliamo a bordo del pullman per tornare ad Aguas Calientes e da lì di nuovo in treno fino a Cuzco in circa 1 ora e mezza. A bordo del treno ci viene servita una gustosa cena.
  • Dopo aver trascorso la notte a Cuzco, il mattino del terzo giorno rientriamo in aereo a Santiago del Cile, dove abbiamo la possibilità di visitare i famosi vigneti della zona.
  • Al termine della visita, rientriamo al porto di San Antonio dove ci attende la nostra nave.