ITINERARIO STORICO-CULTURALE A MALACCA

  • Porto

    Malacca

  • Livello di difficoltà

    Moderata

  • Tipologia

    Giro turistico, Culturale, Degustazione

  • Prezzo

    Adulti

    EUR54.0

  • Durata ore

    4

  • Codice escursione

    6291

Descrizione

Un'escursione alla scoperta dell'affascinante Città di Malacca e del suo glorioso passato celato dietro alle facciate di plurisecolari edifici. Scopriremo la ricchezza della sua storia, della cultura e della cucina, ereditati dalle dominazioni di di portoghesi, olandesi e britannici che nei secoli la resero un importante porto marittimo. Ogni angolo della città rivela un piccolo tesoro di storia da scoprire o un'affascinante leggenda da ascoltare.



Cosa vediamo
  • Memory Lane

  • Stadthuys

  • Porta de Santiago

  • Chiesa di San Paolo

  • Palazzo del Sultano di Malacca

  • Tempio di Cheng Hoon Teng Museo Malese Vivente



Cosa facciamo
  • Il nostro tour inizia con una passeggiata lungo la Memory Lane, il luogo dove tutto ha avuto inizio.

  • Visitiamo quindi esternamente lo Stadthuys, la residenza ufficiale del governatore olandese e dei suoi funzionari. Si tratta di un ottimo esempio di architettura olandese dell'epoca.

  • La Porta de Santiago, una delle quattro principali porte della fortezza A Famosa, è assieme alla chiesa di San Paolo l'unica testimonianza dell'occupazione portoghese della città di Malacca. Fu costruita dai portoghesi nel 1511 come fortezza, ma subì gravi danni strutturali durante l'invasione olandese. I britannici, dopo aver conquistato la città, decisero di distruggere la porta, ma Sir Stamford Raffles nel 1808 ne salvò i resti tuttora visibili.

  • Opera dei portoghesi, quindi, è anche la Chiesa di San Paolo, originariamente chiamata 'Nostra Signora della Collina', che nel 1553 ospitò per un breve periodo le spoglie di San Francis Xavier. In seguito, con l'avvento degli olandesi, la cappella fu trasformata in un cimitero.

  • Proseguiamo per il Palazzo del Sultano di Malacca, riproduzione dell'originale quattrocentesco, oggi sede del Museo della Cultura.

  • La tappa successiva è il Tempio di Cheng Hoon Teng, il più antico luogo di culto cinese nel Paese. Fondato nel 1645 dai due ¿capitani¿ cinesi (capi della comunità cinese locale hokkien) durante l'epoca portoghese di Malacca (1511-1650), il tempio fu costruito con materiali importati direttamente dalla Cina.

  • Raggiungiamo poi Kampong Morten per ammirare Villa Sentosa, conosciuta come il Museo Malese Vivente, dove ci vengono serviti tè e dolci locali.


Cosa c'è da sapere
  • L'escursione verrà guidata in lingua inglese.

  • L'itinerario potrebbe subire variazioni.

  • I posti a disposizione sono limitati, si raccomanda pertanto di prenotare per tempo.