PREMIUM: IL MEGLIO DI ABU DHABI E CENA DA SCEICCHI ALL'EMIRATES PALACE

  • Porto

    Abu Dhabi

  • Livello di difficoltà

    Facile

  • Tipologia

    Giro turistico, Culturale, Shopping, Fishing, Pasto incluso

  • Prezzo

    Adulti

    EUR175.0

  • Durata ore

    7.5

  • Codice escursione

    6570

Descrizione

Maestosi monumenti, svettanti grattacieli, musei di interesse storico e l'esclusivo Emirates Palace, dove ci aspetta una sontuosa cena: Abu Dhabi è una città dai mille interessi che stupisce con le sue architetture e la spettacolare skyline.



Cosa vediamo
  • Piazza Ittihad
  • Corniche
  • Skyline
  • Heritage village
  • Zayed Cultural Center
  • Emirates Palace Hotel
  • Grande Moschea di Sheikh Zayed
  • Le isole di Yas e Saadiyat,


Cosa facciamo
  • Lasciato il porto, la nostra escursione nella cosmopolita capitale degli Emirati Arabi inizia con una sosta fotografica a Piazza Ittihad, il cui nome in arabo significa "unione", per immortalare gli spettacolari monumenti d'avorio bianco, tra cui una grande caffettiera e un bruciatore d'incenso, a simboleggiare la rinomata ospitalità araba e la sua lunga tradizione.
  • La tappa successiva prevede un ulteriore stop fotografico alla Corniche, lo spettacolare lungomare con i suoi numerosi grattacieli ultramoderni in vetro, le sfavillanti moschee bianche e gli eleganti complessi residenziali che sono valsi ad Abu Dhabi l'appellativo di "Manhattan del Golfo Persico".
  • Ci dirigiamo poi all'Heritage Village, una struttura che ospita un piccolo museo e delle abitazioni che illustrano le attività quotidiane della comunità locale prima della scoperta del petrolio alla fine degli anni '50.
  • Ci attende quindi una visita allo "Zayed Cultural Center" per curiosare nella vita del sultano fondatore degli Emirati Arabi Uniti, un uomo vicino al suo popolo, che diede un immenso contributo alla sua nazione e al mondo intero, noto per la sua equità, generosità e predisposizione a soccorrere i più bisognosi.
  • Nel centro è possibile visitare due gallerie supplementari che illustrano i primi giorni successivi alla scoperta del petrolio, ad opera della compagnia ADCO nel lontano 1958 e un'altra sezione dedicata al Corpo di Polizia di Abu Dhabi, dalla sua nascita sino ai giorni nostri.
  • La tappa successiva della nostra escursione è l'Emirates Palace Hotel, dove si respira intenso lo charme di Abu Dhabi e troveremo ad attenderci una deliziosa cena.
  • Ripartiamo alla volta della maestosa Grande Moschea di Sheikh Zayed, la più grande moschea degli Emirati Arabi, per poi iniziare un giro panoramico lungo i ponti che collegano Abu Dhabi alla terraferma, in direzione dell'Isola di Yas, conosciuta per il circuito di Formula 1 ed il parco Ferrari World, e verso l'Isola Saadiyat, dove nei prossimi anni apriranno i battenti le sedi di Abu Dhabi di prestigiosi musei quali il Guggenheim, il Louvre Abu Dhabi e altri ancora.
  • Concluso il tour panoramico facciamo ritorno al porto.

Cosa c'è da sapere
  • I posti a disposizione sono limitati, si raccomanda pertanto di prenotare per tempo.
  • L'itinerario potrebbe subire variazioni.
  • Per via degli sbalzi termici tra i luoghi visitati e i veicoli con aria condizionata, si raccomanda di indossare un maglioncino di cotone leggero.
  • Si raccomanda di indossare abiti eleganti o casual (camicia con collo, no scarpe sportive, jeans e t-shirt) e scarpe chiuse (ammesse le scarpe aperte per le donne).
  • Si raccomanda un abbigliamento consono ai luoghi di culto visitati.
  • Per l'ingresso alla moschea il regolamento prevede che le donne debbano coprirsi il capo con un foulard, indossare pantaloni larghi e lunghi e abiti con maniche lunghe. Evitare pantaloncini corti, abbigliamento da spiaggia, abiti senza maniche e vestiti aderenti. Per gli uomini consigliamo di indossare pantaloni lunghi e maglie a maniche corte e/o lunghe e di evitare maglie senza maniche. Infine, per entrare nella moschea è necessario togliere le scarpe. È fondamentale attenersi a tale regolamento per evitare che l'ingresso alla moschea venga negato.
  • Non è consentito dalle autorità locali fotografare la tomba di Sheikh Zayed.