Crediamo nell’importanza di sensibilizzare un pubblico sempre più ampio sui temi dello sviluppo sostenibile e ci impegniamo in prima persona per diffondere modelli di comportamento responsabile. Per questo abbiamo scelto di essere partner del Festival dello Sviluppo Sostenibile ASviS: la grande manifestazione dedicata alla sostenibilità, promossa da Alleanza per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS) dal 22 maggio al 7 giugno.
Quest’anno il Festival sale anche a bordo delle nostre navi, che diventano così ambasciatrici dello sviluppo sostenibile, ospitando eventi e attività volte a diffondere la cultura della sostenibilità. E’quindi una presenza attiva, percepibile e stimolante, che coinvolge proprio tutti, equipaggio e ospiti provenienti da tutto il mondo. Anche i bambini possono mettersi alla prova e divertirsi alla scoperta degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDG) con lo speciale gioco da tavolo Go-Goals!
Evento cruciale di Costa al Festival è quindi il convegno nazionale “Mare sostenibile: innovazioni e soluzioni per lo sviluppo dell'economia del mare”, organizzato a bordo di Costa Fascinosa martedì 5 giugno a Palermo in collaborazione con ASviS e Fondazione CMCC - Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici. Accanto a Costa, anche in questa occasione, alcuni partner di eccellenza, come il CNR, per affrontare insieme alcuni dei temi emergenziali che riguardano l’ambiente marino e, in primis, le plastiche.

“Per la prima volta il Festival viaggia per mare e ha un momento simbolico importante, il 5 giugno, Giornata Mondiale dell’Ambiente, con l’evento dedicato al Goal 14 (Life Below Water) su Costa Fascinosa a Palermo. Una scelta naturale per Costa, che da sempre ha il mare nel cuore e lavora per essere agente di cambiamento, con un approccio che mette al centro gli ospiti-cittadini e l’equipaggio. Il mare è il nostro elemento, la nostra casa. Per questo la salvaguardia e la protezione dell’ambiente marino sono al centro dei nostri progetti di sostenibilità”. - Stefania Lallai, Direttore Sustainability and External Relations di Costa Crociere
Molti gli esperti in rappresentanza a discutere degli aspetti decisivi riguardo il mare e l’attività antropologica. Tra gli argomenti affrontati, Giovanni Coppini di Fondazione CMCC spiega la centralità e il ruolo operativo che l’innovazione tecnologica assume e può assumere, nella messa in sicurezza di numerose attività che si svolgano in mare o lo interessino, tramite previsioni meteo-marine accurate, attendibili e d’avanguardia. La giusta conoscenza del mare e la diffusione di questa, la cosiddetta Ocean Literacy, sono pertanto a monte strumenti indispensabili per attuare comportamenti sostenibili.
Altro argomento cruciale per rilevanza e impatti, il patrimonio ittico e la prospettiva della pesca sostenibile, guardati da Franco Andaloro di Ispra e Stazione Zoologica Anton Dohrn con una lente diversa, focalizzata su collaborazione tra soggetti e particolare attenzione all’utilizzo delle risorse marine, che poi deve essere tradotta in pratiche virtuose, per una pesca che tuteli la sostenibilità ambientale, come illustra Emilio Notti del CNR ISMAR. Fino ad arrivare a Silvestro Greco, docente dell’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo (partner di Costa nel programma 4GOODFOOD), che spiega l’avanzamento della Marine Strategy Framework Directive nazionale sulla tematica.
Ultima, ma non certo per importanza, la presenza della Guardia Costiera, garante della sicurezza in mare, a sottolineare la crucialità del rapporto tra tutti gli utenti del mare e della stretta collaborazione di questi quale condizione necessaria verso lo sviluppo sostenibile dell’ambiente marino. Ulteriori informazioni e approfondimenti si possono trovare sul sito www.festivalsvilupposostenibile.it