Il rapporto di stretta collaborazione tra Costa Crociere e la città di Savona dura da circa vent’anni e vede il progressivo rafforzamento delle relazioni e dell’integrazione con la città, nell’ottica di sviluppare un polo di accoglienza per i passeggeri in transito all’avanguardia. Il piano industriale sviluppato congiuntamente negli anni ha portato Savona a diventare il quarto porto crocieristico in Italia. La collaborazione attiva con la città di Savona e con l’Autorità Portuale, la Guardia Costiera e l’intera cittadinanza è frutto di un dialogo costante, basato su una profonda condivisione di valori e obiettivi. Un approccio concreto e strutturato, sia sul piano infrastrutturale sia su quello dell’accoglienza dei crocieristi, che ha dato origine a un progetto di lungo termine, destinato a durare nel tempo. Sul piano degli investimenti l’azienda ha stanziato complessivamente per la realizzazione dei due terminal del Palacrociere circa 14 milioni di euro contribuendo alla riqualificazione dell’area del porto e alla creazione di un contesto cittadino fruibile anche dai residenti. L’impatto generato a livello economico riguarda diversi ambiti e, principalmente, quello turistico, ricettivo, e commerciale. Il Palacrociere conta 236 scali e oltre 1 milione di passeggeri in transito ogni anno. Numero che, a sua volta, si traduce in aumento del potenziale occupazionale della realtà portuale: le 150 persone impiegate nelle attività di assistenza passeggeri, gestione della sicurezza dei transfer e delle escursioni sono quasi tutte residenti in città. Risultati importanti, destinati a migliorare ulteriormente nel lungo periodo.

1 of 4