Beni alimentari di prima necessità donati alle comunità più in difficoltà e dispositivi di protezione individuale destinati a medici e infermieri.  è così che si concretizza la vicinanza ai territori che Costa vuole continuare a manifestare, anche in questo periodo complicato, in cui le navi hanno temporaneamente sospeso le crociere.

Attraverso la consolidata collaborazione con la rete del Banco Alimentare, le associazioni caritative e le autorità locali, Costa ha potuto consegnare complessivamente circa 30 tonnellate di generi alimentari in eccedenza a tante persone che vivono in condizione di disagio e sulle quali gli effetti dell’emergenza sanitaria sono ancora più pesanti.

Costa Pacifica a La Spezia, Costa Fortuna a Brindisi, Costa Luminosa a Savona, Costa Smeralda a Marsiglia hanno sbarcato pane, affettati, formaggi, farina, marmellate, miele, omogeneizzati e altri prodotti che sono stati distribuiti rispettivamente alla Caritas diocesana La Spezia-Sarzana-Brugnato, alla rete #BRINDISISOLIDALE - di cui fanno parte Comune di Brindisi, Caritas Vicariale di Brindisi e Croce Rossa Comitato di Brindisi – e ad alcune strutture caritative liguri, tra cui la Caritas Diocesana di Savona.

La compagnia ha voluto infine dare un segno tangibile di gratitudine e supporto a medici, infermieri e personale sanitario italiano, in prima linea nella gestione dell’emergenza Covid-19, fornendo materiale di protezione individuale.

40.000 mascherine, 5.000 guanti, 1.000 kit protettivi, 100 occhiali e 200 tute ad alta protezione sono state donate al Presidio Ospedaliero Asl 2 di Savona e all’Ospedale San Martino di Genova in accordo con la Regione Liguria. 5.000 mascherine e 500 maschere ad alta protezione sono state inviate al Comune di Fiumicino per la consegna agli operatori locali. 10.000 mascherine, 1.250 guanti, 250 kit protettivi completi e 25 occhiali (non monouso) sono stati infine offerti alla Regione Toscana, per essere poi distribuiti sul territorio, con particolare attenzione ai comuni di Piombino, Pisa e Vaglia/Firenze.

Non si ferma l’impegno di Costa per le comunità locali: con modalità diverse da prima, ma sempre con l’obiettivo di stare accanto a chi si trova in difficoltà e di rispondere ai bisogni dei territori che ospitano le navi della flotta.